facebook
twitter
youtube

Seguici su

Ebbenegrey1
logo
Tavoladisegno10

©2019 Fondazione Ebbene P.IVA  05459640875 CF 93181480877

scopri

24/06/2019, 10:47



Fondazione-Ebbene-aderisce-alla-campagna-Io-Accolgo


 Per dare una risposta forte e unitaria alle politiche sempre più restrittive nei confronti dei migranti



Ebbene aderisce alla campagna Io Accolgo.

Lacampagna "Io accolgo" nasce, su iniziativa di un ampio fronte di organizzazioni della società civile, enti esindacati, per dare una risposta forte e unitaria alle politiche sempre piùrestrittive adottate dal Governo e dal Parlamento italiani nei confronti deirichiedenti asilo e dei migranti (la "chiusura dei porti", il "decreto Sicurezza"ecc.), che violano i principi affermati dalla nostra Costituzione e dalleConvenzioni internazionali e producono conseguenze negative sull’intera societàitaliana.

Attraverso una serie di azioni einiziative a livello nazionale e locale, la campagna "Io accolgo" miraa:

- dare voce e visibilità ai tanti cittadini checondividono i valori dell’accoglienza e della solidarietà e che vogliono esprimere ilproprio dissenso rispetto alla "chiusura dei porti", al decreto Sicurezza e ingenerale alle politiche anti-migranti, mettendo in rete le molte iniziative giàattive e promuovendone di nuove;
cercare di "ridurre il danno" rispetto all’impatto deldecreto Sicurezza, promuovendoreti territoriali di prossimità e mobilitando il maggior numero possibile dienti pubblici e del privato sociale affinché realizzino interventi diaccoglienza, servizi di supporto all’inclusione sociale e azioni di tutela deidiritti, rivolti ai richiedenti asilo e titolari di protezione che, in seguitoall’entrata in vigore del decreto Sicurezza e ai nuovi bandi CAS, restanoesclusi dal sistema di accoglienza istituzionale e/o non hanno accesso aiservizi per l’inclusione;
- promuovere il protagonismo dei migranti, affinché abbiano voce evisibilità in quanto soggetti attivi della battaglia per un’Italia solidale eaccogliente;
- avviare un dialogo con quei cittadini che non sposanoesplicitamente le politiche anti-migranti, ma non riescono nemmeno a contrapporre unavisione diversa, e che spesso si sentono disorientati o preferiscono scivolarenell’indifferenza. Tutti coloro che condividono i valori dell’accoglienza edella solidarietà sono invitati ad aderire ea partecipare attivamente alla campagna "Io accolgo", come singoli/ecittadini/e o come organizzazioni/enti.

La campagna #IoAccolgo ha al centro il simbolo della coperta termica, notanell’immaginario collettivo come oggetto distintivo nel primo soccorso aimigranti.

Info www.ioaccolgo.it
21/06/2019, 12:13



Di-chi-è-la-colpa


 Dal Blog Proximity del nostro Presidente Edoardo Barbarossa



Cresce ogni giorno, sembra non arrestarsi mai, si insinua nelle vene dell’animo, si esprime con toni violenti. C’è un senso profondo di sfiducia, c’è ogni giorno un nemico da combattere, ci sono notizie incontrollate, c’è indifferenza e spesso insofferenza.

Il tanto "bene" che c’è è contrastato sempre più spesso dallo strisciante "male" che insidia le nostre coscienze e ci fa diventare fobici. Il nemico è dietro ogni angolo, lo sentiamo ansimare mentre ci guarda di nascosto, perché segue proprio me, perché insidia il mio calcagno.

Ho fatto di tutto nella vita per stare tranquillo e adesso dovrei occuparmi di questi poveracci?

Il benessere che ho costruito mi appartiene, ho faticato per raggiungerlo, nessuno mi ha fatto sconti o mi ha dato aiuto, ho dovuto sgomitare ed a volte scalciare. Non si scherza, ad ogni passo ne trovo qualcuno, ma chi li ha portati proprio qui, nella mia Città, nel mio Quartiere, sotto casa mia.

Non potevano andare altrove? Non potevano restare a casa loro?

Io sto cosi bene a casa mia, non mi sposterei da nessun’altra parte del mondo. Non sono come i miei avi, che hanno dovuto emigrare per vivere, che hanno combattuto in guerra, che hanno sofferto la fame, che hanno generato un gran numero di figli. Questi che ci governano devono trovare un modo per "ripulire" questo posto, altrimenti mi faccio giustizia da me...si, questa è una necessità, è legittima difesa...

Si, si, non si può accettare che in questo posto ci siano luoghi con persone di mille colori, a scuola, nelle chiese, nei market, ai giardinetti,...prima o poi saremo una minoranza... Perché noi siamo i veri cittadini, gli altri sono arrivati con i barconi, dormono sotto i portici, stanno con le loro roulotte in accampamenti... [continua a leggere, clicca qui].
20/06/2019, 13:33



Benvenuta-Estate,-la-Tenuta-Cillone-di-Terra-Iblea-si-“apre”-alla-città-


 Open day da venerdì 21 a domenica 22 giugno con un programma fitto di eventi



Ventitré ettari diterreno per offrire a "10 ragazzispeciali" la possibilità di ridisegnare le pagine della loro vita esperimentare significative opportunità di inclusione sociale e lavorativa.Questo il senso e l’azione di Prossimità che la cooperativa Terra Iblea portaavanti da anni in Contrada Cillone sullavecchia Ragusa Ibla - Modica con "Ricettiva...Mente"; un progettoambizioso che affianca ai Gruppi di Appartamento la possibilità di impiegare igiovani con disabilità psico-sociale nelle diverse attività anche lavorativedel Fondo.

Dopo il Ristorante ISette Tornanti, il nuovo caseggiato trasformato in struttura ricettiva è prontoad accogliere visitatori da tutto il mondo. Per l’Open Day - previsto neigiorni 21, 22 e 23 giugno - il Centro di Prossimità Terra Ibela ha realizzatoun fitto programma di eventi. Sarà un’occasione per conoscere le attività dellaTenuta Cillone, respirare il profumodegli asparagi, immergersi tra le lunghe distese di carrubo e uliveto, assaporare il retrogusto divita dei piatti serviti al ristorante I Sette Tornanti.

Testimonialdell’evento Cesare Bocci - Alias Mimì Augello nella fiction televisiva de "ilCommissario Montalbano". Durante la tre giorni si potrà passeggiare a cavalloalla riscoperta della capra d’oro (escursione guidata minino 7 persone),visitare la fattoria didattica e conoscere Violetta, una bellissima asinella ragusana e il cavallobianco Sasha. Un programma fitto di appuntamenti che soddisfa i gusti ditutti: un tour in off road per gli appassionati dei fuoristrada, visita ailuoghi Montalbano con guida in inglese e italiano e una passeggiata serata perscoprire l’incantevole Ibla by night tra le stradine del quartiere barocco condegustazione di gelato e granita tipica del territorio.

Sabato 22 giugno, apartire dalle ore 8.30, primo raduno di montain bike con la guida di MaurizioMezzasalma (25 km tra le trazzere del nascente parco nazionale degli iblei); siproseguirà con la passeggiata a cavallo, i laboratori di scrittura con l’AssociazioneIsola del sorriso fino ad assaporare i piatti tipici del ristorante I SetteTornanti.

Alle 19.30 spettacoloteatrale "Al tramonto degli iblei, la piece, l’ora di Rosolini" interpretato daPasquale Spadola con la regia di  AmaliaSpadola. Ad arricchire la serata, la degustazione culinaria dei prodotti tipicisiciliani e alle 23.00 spettacolo conclusivo di cabert con Massimo.

Scopri il programma,scarica la locandina in allegato.



12356109

News

Create a website