logo
Ebbenegrey1

facebook
twitter
youtube

Seguici su

©2019 Fondazione Ebbene P.IVA  05459640875 CF 93181480877

Tavoladisegno10

scopri

logo
17/01/2019, 10:39



Carla,-la-suora-antiracket


 Carla Venditti, suora abruzzese, è diventata il simbolo dell’antiracket per il suo impegno sulle strade con le donne vittime di tratta



#Storie
È stata scelta come la marsicana più influente nel 2018. E le ragioni sono state condivise da tutti: Carla Venditti, 58 anni, suora abruzzese di Avezzano, è diventata negli ultimi anni il simbolo dell’antiracket per il suo impegno sulle strade con le donne vittima di tratta.

Il magazine Marsica Live, a sua insaputa, l’ha scelta come la marsicana più influente del 2018. E le ragioni sono state condivise da tutti: Carla Venditti, 58 anni, suora abruzzese di Avezzano, è diventata negli ultimi anni il simbolo dell’antiracket per il suo impegno sulle strade con le donne vittime di tratta.

Come ha iniziato?
Tre anni fa. Sembra strano dirlo, ma ho iniziato per caso. Stavamo organizzando delle missioni e dei nuovi progetti. Il focus dovevano essere i minori e i più fragili. E poi ho pensato: "e alle donne in strada chi ci pensa?".

E poi?
Ho fatto una prima uscita in strada. Io e un mio amico avvocato. Mi ricordo di aver pensato: "è questo il posto in cui devo stare". E poi da li non abbiamo più smesso e si sono aggiunti altri volontari. Ci muoviamo tra l’Abruzzo e il Lazio. Non avevo programmato tutto quello che sarebbe successo dopo. Sono sempre stata sensibile alle sofferenze degli altri e sentivo di dover stare lì dove la gente soffriva: e in strada si soffre tantissimo. Quello era il periodo in cui papa Francesco ripeteva insistentemente "Apritevi! Apritevi", così ho deciso di parlare con i miei superiori che mi hanno appoggiata.

Cosa avete organizzato?
Con le Apostole del Sacro Cuore di Gesù di Avezzano abbiamo deciso di mettere a disposizione la nostra casa e di prenderci cura della ragazze che ci chiedevano di lasciare la strada. Parliamoci chiaro: non eravamo pronte ad accogliere, ma quella ormai era diventata la nostra missione e la dovevamo abbracciare.

Quante ragazze potete ospitare in casa?
Sei alla volta. Il percorso dura un anno. Siamo consapevoli di non avere un approccio "scientifico" nel senso classico del termine. In casa non ci sono educatori e ci muoviamo secondo un’altra logica: la logica di famiglia. Ecco noi siamo una famiglia [per continuare a leggere l’intervista, clicca qui]



1

facebook
twitter

E-mail

comunicazione@ebbene.it

Catania,Italia

Via Pietro Carrera n.23 - 95123

Telefono

800 082834

Create a website