De Palo: «i figli dimenticati nel reddito di cittadinanza»

09/01/2019, 15:48

De-Palo:-«i-figli-dimenticati-nel-reddito-di-cittadinanza»

Appena 1.200 euro annui per un figlio minorenne? Sono di fatto appena 100 euro al mese: troppo poco per riuscire a sostenere chi rappresenta il futuro del Paese»

Comunicazione
FondazioneEbbene

Fondazione ÈBBENE

Sede legale: Via Pietro Carrera n°23 - 95123 Catania

E - mail: comunicazione@ebbene.it

Fax: 095 731 51 63 


facebook
twitter
youtube
numeroverde

News

© 2018 Fondazione Èbbene - Facciamolo per il nostro bene, tutti i diritti riservati

09/01/2019, 15:48



De-Palo:-«i-figli-dimenticati-nel-reddito-di-cittadinanza»


 Appena 1.200 euro annui per un figlio minorenne? Sono di fatto appena 100 euro al mese: troppo poco per riuscire a sostenere chi rappresenta il futuro del Paese»



«Il Forum Famiglie chiede che il Reddito di cittadinanza preveda almeno 250 euro al mese per ogni figlio minorenne a carico di una famiglia bisognosa, anziché i 100 euro mensili attuali: è la metà di quanto viene valutato un single, ma sarebbe quantomeno un segnale. Inoltre, auspichiamo che venga rimosso il limite per cui in un nucleo con mamma, papà e cinque figli minori, l’ultimo è di fatto escluso del tutto dal sostegno economico del RdC»: così il presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari, Gigi De Palo, riguardo ai contenuti della bozza di Decreto Legge sul Reddito di cittadinanza.

«Così com’è strutturato, il provvedimento sembra pensato solo per i single e penalizza fortemente le famiglie con figli, che però sono 8 milioni in Italia. Quelle che magari hanno automobili o Van di seconda o terza mano, acquistati per poter trasportare tutti i membri del nucleo, ma con cilindrata tale da far escludere la famiglia dal Reddito. In ogni caso, 6mila euro all’anno per un single, 7.560 euro per un pensionato e appena 1.200 euro annui per un figlio minorenne? Sono di fatto appena 100 euro al mese: troppo poco per riuscire a sostenere chi rappresenta il futuro del Paese. La proposta ci pare profondamente iniqua e insufficiente nei riguardi di chi ha avuto il coraggio di mettere al mondo dei figli e non aiuterà a invertire la rotta dell’inverno demografico», conclude De Palo.



1
Create a website