Senza dimora, ad Edimburgo nasce il primo "Homeless village"

27/07/2018, 14:14

Senza-dimora,-ad-Edimburgo-nasce-il-primo-"Homeless-village"

Il progetto dell’associazione Social Bite vuole creare una comunità stabile e solidale per 20 senzatetto: un ambiente comunitario, protetto e organizzato in cui potranno prepararsi a vivere in alloggi permanenti

Comunicazione
FondazioneEbbene

Fondazione ÈBBENE

Sede legale: Via Pietro Carrera n°23 - 95123 Catania

E - mail: comunicazione@ebbene.it

Fax: 095 731 51 63 


facebook
twitter
youtube
numeroverde

News

© 2018 Fondazione Èbbene - Facciamolo per il nostro bene, tutti i diritti riservati

27/07/2018, 14:14



Senza-dimora,-ad-Edimburgo-nasce-il-primo-"Homeless-village"


 Il progetto dell’associazione Social Bite vuole creare una comunità stabile e solidale per 20 senzatetto: un ambiente comunitario, protetto e organizzato in cui potranno prepararsi a vivere in alloggi permanenti



È nato ad Edimburgo, in Scozia, il primo Homeless village del mondo. Sorge su un terreno donato dal comune e può contare su 11 case appositamente costruite per ospitare i senzatetto. Il progetto della onlus Social Bite vuole creare una comunità stabile e solidale per 20 persone, per i prossimi 12-18 mesi. Se ne parla in un articolo di Ronnie Convery pubblicato dalla rivista Scarp de’ tenis. 

L’idea è che questo ambiente possa aiutare le persone a prepararsi a vivere in alloggi permanenti e che sia una soluzione più valida rispetto agli ostelli, ai rifugi e ai B&B. Entusiasta il co-fondatore di Social Bite, Josh Little-John, come si legge nell’articolo: "Quello che stiamo facendo al Village sta diventando un’alternativa praticabile ai modelli di alloggi temporanei che sono stati adottati finora per i senzatetto".

L’Homeless village sarà dunque un ambiente comunitario, protetto e organizzato dove lo staff dell’associazione Cyrenians incoraggerà le persone a sostenersi a vicenda per costruire un futuro più felice, in un luogo fatto di sicurezza e speranza. Il progetto, spiega Josh nell’articolo, fa parte di una rete di soluzioni pensate per risolvere il problema dei senza dimora e si affiancherà ad un programma di housing first che prevede nei prossimi 18 mesi la realizzazioni di 800 alloggi tradizionali in cinque città scozzesi. 



1
Create a website