Dimmi chi sono, una raccolta fondi per la pellicola che parla dei profughi in Nepal

10/07/2018, 12:30

Dimmi-chi-sono,-una-raccolta-fondi-per-la-pellicola-che-parla-dei-profughi-in-Nepal

Una raccolta fondi per distribuire nelle sale cinematografiche il racconto di Sarita e del popolo in Nepal

Comunicazione
FondazioneEbbene

Fondazione ÈBBENE

Sede legale: Via Pietro Carrera n°23 - 95123 Catania

E - mail: comunicazione@ebbene.it

Fax: 095 731 51 63 


facebook
twitter
youtube
numeroverde

News

© 2018 Fondazione Èbbene - Facciamolo per il nostro bene, tutti i diritti riservati

10/07/2018, 12:30



Dimmi-chi-sono,-una-raccolta-fondi-per-la-pellicola-che-parla-dei-profughi-in-Nepal


 Una raccolta fondi per distribuire nelle sale cinematografiche il racconto di Sarita e del popolo in Nepal



Una campagna di crowdfunding per distribuire nelle sale cinematografiche "Dimmi chi sono", pellicola diretta da Sergio Basso e prodotta da La Sarraz Pictueres, che racconta le vicende di Sarita, una ragazza di 13 anni nata a Khudunabri, un campo di profughi in Nepal dove dal 1990 vivono più di 100.000 esiliati bhutanesi.

La raccoltafondi è online sul sito indiegogo.com  e c’è tempo fino al 12 agosto per partecipareall’iniziativa, sostenendo lo start del film nei cinema.

"Dimmi chi sono" è unacombinazione nuova tra due generi apparentemente lontani ma il cui risultato èsorprendente. Il musical e il documentario si uniscono, infatti, per dare vitaa una storia capace di raccontare una pagina poco conosciuta.Leriprese del film sono terminate, le scene sono state girate ma per permetterealla pellicola di essere distribuita quest’anno al cinema c’è bisogno di tantosupporto. Un sostegnoconcreto da parte di coloro che vogliono dar voce alla storia di Sarita e delsuo popolo. Per tutte le donazioni sono previste delle ricompense speciali,l’elenco è consultabile sulla pagina della campagna di crowdfunding. 

"Èvero - afferma Sergio Basso -, parliamo di profughi in Nepal, che è una storiapoco conosciuta ma in realtà il film è una cartina di tornasole su come vengonotrattate le emergenze profughi in tutto il mondo, e quindi risuona, e moltoforte, circa l’emergenza rifugiati nel Mediterraneo. È un tentativo di dareluce a questi problemi, una luce nuova. È un progetto attualissimo, ed èimportante questa campagna perché è importante il tempismo. Dietro questo filmc’è lo sforzo creativo di decine di persone, a ponte tra tante culture, traItalia ed Asia. E adesso, è davvero arrivato il momento che incontri il suopubblico. ORA."

Percontribuire alla campagna, clicca qui.   
Per maggiori informazioni, visita pagina e sito.



1
Create a website